Il parco del Grugnotorto-Villoresi e’ una importantissima area verde che si estende per 1.004.683 mq e rappresenta il 18,37% di tutta l’estensione territoriale di Muggio, che e’ pari a 5.470.000mq. Oltre la meta’ del Parco e’ di proprieta’ comunale, l’altra meta’ e’ di privati.
Sarebbe molto bello e utile riuscire a diventare proprietari di tutte le aree per renderle utilizzabili per passeggiate, picnic , gite e attivita’ sportive e culturali.
Per raggiungere questo obiettivo, la piena proprieta’  pubblica di tutte le aree e la piena fruibilita’ delle stesse, l’ Amministrazione sta studiando un Piano Integrato di Intervento, cioe’ un accordo con un privato ( proprietario di ingenti aree nel Parco) concedendo al privato di edificare dei capannoni industriali in cambio di aree nel parco e di un congruo contributo economico.
Questo progetto ha un nome: “Area feste” – Un luogo attrezzato a disposizione tutto l’anno, per i cittadini, le associazioni, i partiti, nel quale organizzare eventi culturali e di divertimento-

In sintesi : In una zona lungo Viale della Repubblica,  gia’ industrializzata e periferica rispetto al resto del Parco, c’e’ un lotto di terra di mq 7.500 ( di proprieta’ privata)  perimetrato come Parco del Grugnotorto, che sfido chiunque a dire che sia una zona frequentata e frequentabile dai cittadini di Muggio’; su questo lotto 2 imprenditori chiedono di costruire 2 capannoni industriali per una superficie lorda totale di pavimento di circa 6000 mq e di superficie totale  coperta di 4500mq. Un intervento contenuto nelle dimensioni che permetterebbe nuove attivita’ produttive.
In cambio di questa possibilita’ edificatoria i privati cedono 32.000 mq di terra nel Parco del Grugnotorto ( davanti allo Stadio Superga) piu’ un contributo economico di 200.000 euro.
Su parte di  questa area, per una superficie totale  pari a mq. 19.778,00
l’Amministrazione costruira’ l’Area Feste:
Abbiamo suddiviso il progetto in tre lotti : i primi due lotti sono a carico del Comune che indicativamente investira’ circa 1.250.000 euro. Il terzo lotto ( il laghetto per la pesca sportiva) sara’  oggetto di un bando per realizzare e gestire l’impianto che non comportera’ nessuna spesa per il Comune.

Riassumiamo i dati indicativi del progetto:
1° LOTTO:
Realizzazione Sala geodetica polifunzionale e n.1 blocco servizi.
Realizzazione Sottoservizi, Pavimentazioni coperte e scoperte pedonali e carrabili di mq. Realizzazione barriera di protezione stradale .
Per una superficie complessiva indicativa di mq. 6415,00

2° LOTTO: Realizzazione pista ciclo pedonale .
Realizzazione blocchi servizi .
Realizzazione pavimentazioni aree pedonali e spazi verdi.
Per una superficie complessiva indicativa di mq. 5913,00

3° LOTTO:
Realizzazione Laghetto Pesca Sportiva a cura del vincitore del Bando di Gara
Per una superficie complessiva indicativa di mq. 7450,00 ( comprensiva di ampie aree verdi)

Abbiamo anche pensato di far rientrare nel perimetro del Parco del Grugnotorto una area verde di proprieta’ comunale di 8.151mq in modo tale che la superficie totale del Parco prima e dopo la realizzazione dell’Area Feste sia, seppur di poco, aumentata.
Il nostro progetto ha avuto l’assenso dei Comuni che con Muggio’ fanno parte del Parco del Grugnotorto (Bovisio Masciago, Cinisello Balsamo, Cusano Milanino,  Nova Milanese, Paderno Dugnano, Varedo ) e della relativa  commissione tecnica. Cio’ significa che gli altri Sindaci non hanno rilevato nessun pericolo di cementificazione anzi ritengono l’Area Feste un modo per rendere vivo il Parco e qualificarlo.

La Sinistra  di Muggio’ terrorizzata dalla concreta possibilita’ che Muggio’ abbia una Area Feste (che sarebbe per loro l’ennesima sconfitta) , inventa di sana pianta dati economici, sparlando di spese faraoniche e di speculazioni edilizie. La tecnica e’ sempre quella: spararle grosse e cercare di delegittimare chi sta governando. Evocare scenari apocalittici con titoloni roboanti: “cementificazione del Parco del Grugnotorto”.
Si inventano in tutta fretta un loro progetto senza chiarire quanto costerebbe e con quali risorse economiche farebbero fronte per realizzarlo. Come al solito sono cantastorie e trattano i cittadini di Muggio’come bambini che credono alle favole. I cittadini di Muggio’ sono adulti e consapevoli. Non si fanno prendere per il naso. E hanno gia’ cacciato questi menestrelli e le loro tristi cantilene.
La Sinistra che ha governato la Citta’ per 60 anni ha edificato Muggio’ ( il dato e’ incontrovertibile) ora cerca di rifarsi una verginita’ che una volta perduta non si riacquista con fandonie e farneticazioni ambientaliste.
Di cementificato qui c’e’ solo una sinistra vecchia e conservatrice che non si rende conto che Muggio’ ha la necessita’ di luoghi per stare insieme e divertirsi. Che le aree verdi si difendono se sono di proprieta’ comunale, se i cittadini possono frequentarle e per frequentarle devono essere attrezzate , curate e vigilate.
Una crescita equilibrata e rispettosa dell’ambiente e’ un volano per creare ricchezza che puo’ essere goduta da tutta una comunita’ che non vuole essere costretta alla conservazione sterile del presente ma desidera proiettarsi in un futuro di speranza e ricchezza.

Tav. 1: Area feste

Tav. 2: Area feste

Tav. 3: Area feste

Tav. 3: Legenda

LEAVE A REPLY