Dopo aver letto l’articolo pubblicato sul Giornale di Monza ho scritto al direttore del giornale una lettera, che pubblico qui sotto, con alcune precisazioni. In ogni attivita’ umana ci sono sempre margini di miglioramento e lo spirito delle ” interiste ai cittadini e alle associazioni” serve e d e’ utile proprio per capire dove intervenire e migliorarsi. Ma dipingere una situazione cittadina in modo negativo , partendo dagli ambiti di miglioramento senza menzionare gli ambiti di soddisfazione del cittadino, e’ utile solo a chi vuole alimentare polemiche e avvelenare il clima. Per quanto riguarda il settore ” Benessere sport , cultura” i cittadini di Muggio’ intervistati ( oltre 800) fanno raggiungere e superare, con le loro risposte, anche il 90% di gradimento. Molte le domande poste ai cittadini, molto lusinghiero, mi spingo a dire ottimo, il risultato raggiunto dall’assessorato. Perché non dirlo? E invece evidenziare solo il disagio delle Associazioni ( dei loro presidenti o dirigenti)?. Disagio che prima di ogni cosa e’ nei rapporti tra di loro e poi, come conseguenza anche con l’Amministrazione, che viene accusata, ingiustamente, di fare dei favoritismi( relazioni privilegiate con alcune associazioni). Non credo sia nelle intenzioni del Giornale di Monza, che normalmente e’ attento ed equilibrato, alimentare polemiche, ma quell’articolo e’ francamente ingeneroso e approssimativo.

Oggetto: Articolo apparso su “Il Giornale di Monza” del 14/5/2013 dal titolo :”Sondaggio sui servizi forniti dal Comune. Cultura e Sport bocciati senza appello”.

Gent.mo Direttore,

si potrebbe iniziare la replica all’articolo sopracitato affermando: “E’ questione di punti di vista”; infatti, se per il Suo giornale i servizi forniti dal Comune sono “bocciati senza appello”, per noi gli stessi sono promossi quasi con il massimo dei voti.

E’ a dir poco singolare, infatti, che la disamina fatta dal sig. Ralli della corposa relazione finale (ben 275 pagine !!) dei risultati della Customer Satisfaction per l’anno 2012 si sia concentrata solo su due dei 22 processi osservati e, guarda caso, proprio sugli unici due hanno registrato un risultato non del tutto positivo.

Mi sono domandato:

Perché non dare conto anche degli altri ottimi  e lusinghieri risultati attestati dai quasi mille cittadini intervistati?

Perché non dire, ad esempio, che la Customer condotta sul gradimento dei servizi integrativi e di supporto alla scuola così come quello del servizio trasporti hanno raggiunto una percentuale del 94%  mentre quella del servizio fornito ai cittadini in occasione del pagamento IMU 2012 è stata addirittura del 99% non trascurando, ovviamente, che il campione intervistato è stato di ben 832 cittadini che hanno effettivamente fruito del servizio?

E perché non dire anche del gradimento registrato per altri servizi come  quelli del:

  • Processo N.5 “Gestire i Centri Estivi” – n.107 questionari raccolti tra i genitori degli utenti – % di gradimento del servizio 92%

  • Processo N.10 “Gestire i servizi di prevenzione e controllo della sicurezza stradale” – n.853 interviste telefoniche effettuate – % di gradimento del servizio 84%

  • Processo N.12 “Gestire i servizi di vigilanza sul territorio e sulle attività della popolazione” – n.853 interviste telefoniche effettuate – % di gradimento del servizio 84%

  • Processo N.16 “Gestire il patrimonio comunale (rilevazioni, concessioni, locazioni e vendite” – n.56 questionari raccolti tra i conduttori degli orti urbani – % di gradimento del servizio 93%

  • Processo N.17 “Gestire il servizio di Igiene urbana” – n.853 interviste telefoniche effettuate – % di gradimento del servizio 83%

  • Processo N.37 “Progettare e gestire interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sul patrimonio” – n.853 interviste telefoniche effettuate – % di gradimento del servizio 74%

  • Processo N.38 “Progettare e gestire lavori di edilizia pubblica (su strutture scolastiche, sportive, etc.) – n.1256 genitori che hanno risposto ad un questionario specifico sulla manutenzione delle scuole – % di gradimento del servizio 72%

  • Processo N.40 “Progettare e gestire lavori per giardini e verde pubblico” – n.853 interviste telefoniche effettuate – % di gradimento del servizio 65% .

E perché non citare i risultati di alcune specifiche domande, ad esempio, sulla pubblica istruzione dove le risposte positive sono state del 100%?

Obbiettivamente sono in difficolta’ nel  comprendere le ragioni  – come mi auguro – di una innocente, ma alla fine per noi dannosa, voglia dell’articolista di fare uno scoop a tutti i costi! (il richiamo fatto con la locandina docet!)

Come può ben vedere, sig. Direttore, la realtà è ben altra: la realtà che emerge dalla Customer è che il Comune di Muggiò, sotto la mia amministrazione, anticipando i tempi e sottoponendosi da ormai un triennio al giudizio dei propri cittadini, ha avuto, in verità, una generale conferma del giudizio di “eccellente” dato l’anno scorso dalla Corte dei Conti a Sezioni Riunite.

E con ciò, ovviamente, data la finalità della Customer Satisfaction, non ci nascondiamo che ci sono aree ed ambiti dove si può e si deve migliorare!!!

In questo senso, per quanto riguarda i giudizi emersi dai “focus”, andava ricordato che gli intervistati sono stati solo i legali rappresentanti di 11 Associazioni sportive su 36 presenti sul territorio e  di 6 Associazioni culturali su 15 presenti a Muggiò e non, come il titolo fa intravvedere, dei cittadini muggioresi. E all’obiezione possibile, che dietro ai dirigenti delle associazioni ci sono gli iscritti be’, potremmo approfondire il concetto di rappresentanza e affermazione di se’.  In ogni caso, dato l’esito, i risultati registrati saranno per noi motivo di analisi e, soprattutto, motivo per migliorare questa modalità di indagine, innovativa e di prima sperimentazione, ponendo in atto un sistema di verifica dei risultati investendo un campione più vasto e significativo  e intervenendo sotto il profilo della metodologia, del presidio e della conduzione.

Per quanto sopra, e comunque sia, colgo quest’occasione per poter pubblicamente ringraziare tutti i miei collaboratori che hanno lavorato a questo progetto, e ringraziarli soprattutto per le sfide affrontate e per quelle future al fine di migliorarsi e migliorare sempre più i servizi del Comune di Muggiò.

La ringrazio per lo spazio e il risalto che vorrà riservare a questa lettera sul Suo giornale e colgo l’occasione per distintamente salutarla.

Dott. Pietro Stefano Zanantoni

Sindaco di Muggiò

LEAVE A REPLY